Approvato il bando “ALLEVATORI CUSTODI”

Pubblicato sul BUR del 1 maggio 2021 l’avviso pubblico Sottomisura 10.1.3 “Biodiversità - Allevatori custodi”

È stato pubblicato sul BUR del 1 maggio 2021 l’avviso pubblico Sottomisura 10.1.3 “Biodiversità - Allevatori custodi” – Presentazione delle domande di sostegno/pagamento, per il biennio 2021/2022.
L’operazione sostiene la conservazione in situ di razze animali a rischio di estinzione tramite aiuti all’allevamento in purezza di nuclei di animali appartenenti alle razze locali autoctone.

Le aziende beneficiarie dovranno attenersi alle norme per la corretta tenuta dei registri anagrafici e alle prescrizioni degli organismi di tutela e gestione che hanno la competenza per la certificazione del numero, della condizione a rischio, dell’identificazione degli animali appartenenti alle razze minacciate di abbandono, nonché il compito di mantenere aggiornati i Libri genealogici e i Registri anagrafici.

I requisiti di ammissibilità sono:
1. Essere agricoltori attivi
2. Disporre di animali, in proprietà, appartenenti a razze autoctone iscritte al Repertorio istituito ai sensi della L.R. del 14/10/2008 n. 26, allevate in purezza, e che rispettano le condizioni di ammissibilità per le specie locali a rischio di abbandono come definite dal Regolamento delegato UE che integra le disposizioni del regolamento UE n. 1305/2013
3. Disporre di animali, in proprietà, appartenenti a razza autoctona, iscritti alle rispettive sezioni dei Libri genealogici o Registri ed allevati in Basilicata

Forma e intensità dell’aiuto: € 200/UBA/anno

Le domande dovranno essere presentate esclusivamente in forma telematica, per il tramite di un Centro di Assistenza Agricola mandatario, entro il 17 maggio prossimo.

06/05/2021