MONITORAGGIO SANITARIO IN ZOOTECNIA

“Monitoraggio sanitario in zootecnia: conoscere per agire in modo sostenibile” - lunedì 26 febbraio ore 09:30 nella sala Inguscio della Regione Basilicata a Potenza

Divulgare i dati di un monitoraggio sanitario, effettuato in Basilicata, su virus, batteri, protozoi, elminti ed artropodi promosso e finanziato dall’Associazione regionale allevatori della Basilicata.

E' la finalità del convegno dal titolo “Monitoraggio sanitario in zootecnia: conoscere per agire in modo sostenibile” in programma lunedì 26 febbraio ore 09 e 30 nella sala Inguscio della Regione Basilicata a Potenza.

I lavori saranno introdotti da Palmino Ferramosca, presidente Ara Basilicata, Giuseppe Prestera, veterinario consulente Ara Basilicata. Interverranno il professor Giuseppe Cringoli, dell'ateneo di Napoli e Nicoletta D’Avino, dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell’Umbria e delle Marche.

L'evento, moderato dal professor Giovanni Quaranta dell'Unibas, vedrà le conclusioni di Alessandro Galella, assessore all'Agricoltura della Regione Basilicata. Il lavoro che verrà presentato è stato svolto in collaborazione con l’Università degli Studi di Napoli Federico II – CREMOPAR, e dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell’Umbria e delle Marche, e successivamente sintetizzato in un volume dal titolo “Disease Mapping di precisione”, dove i risultati sono stati inseriti in tabelle riassuntive, da cui si evince, per ciascun patogeno il ciclo biologico, la sintomatologia, la diagnosi clinica, la terapia, la profilassi ed il rischio per l’uomo.

“In seguito allo studio, effettuato anche grazie ai circa 60 veterinari dell'Ara Basilicata, i quali hanno campionato 464 allevamenti bovini (9.280 capi), 779 allevamenti ovini (15.580 capi) e 75 allevamenti caprini (1.500 capi) - spiega il presidente dell'Ara Basilicata, Palmino Ferramosca - si è avuta contezza della diffusione sul territorio dei circa 30 patogeni ricercati, individuando gli allevamenti positivi e negativi.

Questo ha permesso di effettuare delle azioni di contrasto ai patogeni estremamente efficaci e mirate, permettendo anche un utilizzo prudente del farmaco, utile al fine della riduzione dell’antibiotico resistenza e dell’antielmintico resistenza”.

MONITORAGGIO SANITARIO IN ZOOTECNIA 26-02-2024.pdf

25/02/2024