Codice Etico

Il Codice Etico (di seguito anche il “Codice”) costituisce parte integrante del Modello organizzativo e di gestione (di seguito, il “Modello”) adottato dall’Associazione ai sensi del D.lgs. 231/2001 (di seguito, il “Decreto 231/2001”) ed è stato approvato dalla Giunta dell’Associazione medesima con propria delibera.


Il Codice Etico dell’Associazione, di seguito sviluppato, individua i valori primari cui l’ente intende conformarsi con la sua operatività corrente, al di là degli scopi che tipicamente caratterizzano la sua tipologia soggettiva giuridica.
Il complesso delle istanze del documento stesso è delineato evidenziando l’insieme dei diritti, dei doveri e delle responsabilità di tutti coloro che, a qualsiasi titolo, operano per conto dell’Associazione nei confronti di tutti i suoi interlocutori.


L’adozione del Codice è espressione, quindi, di una scelta dell’Ente, costituendo profilo di riferimento dell’Associazione la raccomandazione di un elevato standard di professionalità a tutti i suoi rappresentanti ed il divieto di comportamenti che si pongono in contrasto con le disposizioni legislative in genere, nonché con i valori deontologici che l’Associazione intende promuovere, anche attraverso la più ampia diffusione e conoscibilità presso tutti coloro che entreranno in relazione con l’ente.


L’Associazione, peraltro, nell’ottica di interpretare al meglio il concetto di sviluppo sostenibile, sempre più sentito nel consesso civile, tiene in debita considerazione l’impatto del proprio agire sul capitale naturale, sociale ed umano di riferimento. Pertanto, l’Associazione orienta il proprio disegno strategico complessivo verso nuovi meccanismi di governance che aumentino l’accountability e che migliorino le performance dell’Ente, in quanto:

  1. rendono più trasparente il rapporto dell’Ente con la società civile (stakeholders) aumentando la legittimità, l’appoggio, il consenso per la sua reputazione pubblica;
  2. riducono i costi di transazione derivanti da eventuali azioni legali e da processi di contrattazione.

Il Codice rappresenta un principio generale non derogabile ai sensi della disciplina sulla responsabilità degli enti per illeciti amministrativi dipendenti da reato contenuta nel D.Lgs. 231/01 e ne rappresenta il primo livello dei controlli.

 

Scarica il Codice Etico AraBasilicata